Stamani ho visto una coppia sulla settantina tenersi per mano, lungo il viale alberato che porta al parcheggio dell’ospedale. Vorrei poter dire di non essere un tipo invidioso, non lo sono infatti, ma quando mi trovo di fronte a espressioni d’amore del genere, al loro guardarsi negli occhi durante il cammino e darsi un castissimo bacio sulle labbra, quando scopro che ci sono ancora coppie così, che sanno mantenersi integre per così tanto tempo, che separano le loro mani per grattarsi il mento, lui, e sistemarsi i capelli preda del vento pre-primaverile, lei, quando prendo consapevolezza di non poter mai avere, in futuro, tale assoluta condivisione nelle loro, certamente, problematiche coniugali dettate da quelle unioni siglate da anelli d’oro e promesse al divino, nel loro caso, o qualsiasi ostacolo possa affrontare qualsiasi coppia destinata alla condivisione eterna (e credo ancora che ci siano coppie così, ne sono certo), quando prendo coscienza di tutto questo nella mia testa preda di sconforto e rassegnazione, coi miei criceti stanchi che corrono sulla ruota in mezzo alle mie sinapsi, beh, i miei propositi di non invidiare mai nessuno vanno a farsi benedire. 

Envy 

Un pensiero su “Envy 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...