“Chiamami papà”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Trentasei chili e incinta…

Chiamami papà, Marco Palagi, Giovane Holden. Lei si affaccia al mondo, lui, se possibile, è più inesperto di lei. Perché con i figli nascono anche i genitori. Lei è Emma, lui è Lorenzo, fa il necroforo, ha un matrimonio fallito alle spalle e dunque parte per l’America, a quasi quarant’anni, per ricominciare. E dove, altrimenti, se non in quella che è la terra delle opportunità per antonomasia? Lì incontra Linda, che è molto più giovane di lui, ma lo costringe a crescere. Non si sente pronto per assumersi delle responsabilità, ma la vita, si sa, è ciò che capita mentre si pensa ad altro, e così, con prosa limpida e buffa, divertente e profonda, Marco Palagi racconta un’educazione sentimentale credibile e graziosa.

View original post