Delorean

“Chi non ti vuole non ti merita.”

Mi sono sentito ripetere spesso questa frase, soprattutto dalla nonna o dalle sorelle che, in quanto a imparzialità, non sono poi così attendibili. 😃
Ma non mi è mai piaciuta questa espressione, perché presuppone che io o quelli come me – che se la sono sentita ripetere dopo ogni rottura o allontanamento altrui – abbiamo un valore intrinseco che andrebbe apprezzato a prescindere.
Un valore aggiunto rispetto ad altri, un essere superiori e quindi degni di essere scelti piuttosto di.
E chi non lo fa, chi non ci sceglie e si allontana, è stupido e non si merita di condividere la sua vita con noi.
Ma potrei non essere una bella persona o semplicemente non essere quella giusta per l’altro, non sarebbe quindi giustificato l’allontanamento?
Io non sono superiore ad altri e quindi, come tutti noi, non merito di essere scelto se non quando, e soltanto quando, anch’io scelgo a mia volta. In amore. In amicizia. In qualsiasi tipo di relazione.
Ma se c’è una cosa che merito, sopra ogni cosa, è il rispetto dell’altro così come gli altri meritano il mio. Su questo nessuno di noi dovrebbe mai transigere.
E il rispetto è figlio della consapevolezza di sé, della maturità, del potersi chiamare adulti esseri umani.
Senza rispetto verso noi stessi non saremo mai adulti, senza rispetto verso gli altri continueremo a ferire. Continuando a ferire resteremo soli e non ci sarà nessuna Delorean a riportarci indietro per rimediare ai nostri errori, per riprendere ciò che abbiamo perso.

Wrinkles

Buonanotte alle donne trattate bene e agli uomini gentili. 
Alle donne con le rughe e agli uomini con la pancia. 
Alle donne forti e agli uomini che sanno piangere. 
Buonanotte a chi è perfetto nella sua inadeguatezza.

Women

Auguri a tutte le donne e alle Donne Donne, quelle tratteggiate dalla Merini.
E beati gli uomini che hanno la possibilità di condividere la vita con voi o che, semplicemente, vi hanno conosciute o percorso anche solo un breve cammino al vostro fianco.
Siete anime incandescenti, ci fate battere il cuore come una scarpa dentro una lavatrice, ci emozionate fino a farci spettinare, fate crollare i ponti, spegnere le luci e tremare i vetri, ci fate insozzare le scarpe di fango per seguirvi in mezzo ai campi, ma sapete sempre concederci riparo e un paio di ciabatte comode.
Grazie!