Orange 


Si può non star male senza l’unica persona che ci può far star bene?
Si può rimanere ad aspettarla (magari invano) digerendo giorni monocromatici oltre il baratro delle persiane?
Si può sopravvivere all’infernale malessere della gente che neanche sente?
Non lo so, ma ci si può provare.
Sono le 19:56 e il cielo versa sangue arancione.

Drops

Sono le 21:35. La Juve sta vincendo sul Napoli, mio cognato non sarà entusiasta. Mi sono preso le gocce per dormire e conto che il numero che ho scelto stasera mi permetta di riposare. Mi viene in mente un verso di una delle ultime canzoni di Masini: “È l’ansia di stare bene che ci tiene svegli”. È anche la mancanza di certe persone che non ci dà pace, aggiungo. 
Il tempo per i giocatori di rientrare in campo e mi sarò addormentato. Buonanotte. 

Lake 

Oggi sono stato a Torre del Lago appena finito dalla dottoressa. A vedere com’era il lago cinque mesi dopo l’ultima volta. Pateticamente a ripercorrere gli stessi passi, a ricordare quei momenti, provare nostalgia per qualcosa che non tornerà più.
Quando sono tornato a casa era quasi buio, il sedile dell’auto accanto a me era vuoto, ho aperto il finestrino e ho cercato di asciugare le lacrime con la prima brezza primaverile.

Hands 

Mi manchi già terribilmente
Mi manca lo spazio tra le tue sopracciglia,
Lì dove fissavo lo sguardo tra frasi imbarazzanti,
Quello spazio che evitavo in un silenzio imbarazzante.
Mi manca il battere dei tuoi denti,
Il nostro fumare nel mio giardino,
Quando il caldo non ci faceva dormire
E il nostro soffice parlare iniziava ad indurirsi.
Mi mancano le tue piccole mani nel mio palmo,
Il fatto che sono brave a creare,
Mi manca il tuo incessante alzarti
E il tuo svegliarti sempre la notte.
E spero,
Spero che la tua vita sia perfetta.
Tu dimentica la mia,
Dimentica la mia.
Mi manca il segno dei tuoi denti nella mia spalla
E il nostro rotolarci di prima mattina,
Mi manca il tuo braccio addormentato sotto di me
E il mio semplice restare lì steso a sbadigliare.
Chiuderò le palpebre, nasconderò i miei occhi,
Sarò pigro nei miei ideali,
Penserò solo a me stesso.
A me stesso, a me.
E spero,
Spero che la tua vita sia perfetta.
Tu dimentica la mia,
Dimentica la mia.