Suspended

È tutto sospeso a casa mia. Da quando se ne è andata.
Novembre. È passato già così tanto tempo.
Non ho più mangiato sulla tavola che ha accolto il nostro ultimo pasto.
Non ho ancora buttato il bicchierino di plastica da caffè contenente le cicche delle sue sigarette. È ancora lì, a terra, dietro la poltrona dell’Ikea.
La sua spugna è ancora sospesa a un gancio dentro la doccia.
Sto cucinando. Oggi pranzerò sulla poltrona, con il piatto in grembo che prenderà il suo posto di quando si sedeva sulle mie gambe.
Sospeso. Immobile. Senza tempo. Come le lancette di un orologio dalla batteria scarica.
Sono le 12:38. Mi manca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...